Strike The Street!

Restituiamo la Street art alla strada!
E’ nato a Roma un nuovo spazio espositivo contro la mercificazione dell’ arte.

Strike The Street!

La Street art, oltre al suo profondo valore artistico, è una sorta di utenza-vitale popolare e per questo nobile per gli abitanti di spazi urbani sempre più lividi.
Quest'arte ha subìto negli anni tentazioni di corruzione di ogni genere, riuscendo fortunatamente a mantenere sempre la sua necessaria integrità.

 

A partire dalle multinazionali che hanno usato questa cultura spontanea e decennale per campagne pubblicitarie feroci, dirette ai giovani.
A Berlino furono molti i writers ingaggiati dalla Nike per realizzare murales pubblicitari permanenti sulle facciate tagliate a metà della parte est con la scusa di una riqualificazione urbana sostenuta economicamente dalla stessa società.
E per quello che riguarda Roma?
Negli ultimi anni si può dire che è esplosa (con consueto deelay) una vera e propria moda compulsiva.

 

Se prima i writers, strickers e stencil artists si muovevano silenziosamente in una landa grigia attenti a non lasciarsi scoprire, da un paio di anni a questa parte sono stati inglobati da diverse rassegne ufficiali e di "regime" con mostre in spazi lontani dalla provenienza di queste forme espressive.
Non che questo interesse istituzionale fosse un male, solo che alcune di queste rassegne proponevano a volte una visione un po' patinata, sfuggendo i contenuti reali.

 

Inoltre sono molte le gallerie/librerie, che guardano a questo panorama, spuntate nel giro di poco tempo, che spesso non sono null'altro che mere attività commerciali con l'intento di vendere pezzi d'arte sull'onda di un interesse superficiale, prettamente estetico, distanti dall'esigenza creativa che spinge gli artisti a contaminare la strada.

 

Bene, contro tutto questo è nato uno spazio espositivo libero che mira a restituire il proprio contesto all' arte di strada, uno spazio liberato da tutti i tentativi di mercificazione.
Venerdì 14 Novembre lo Strike s.p.a ha inaugurato, con un imponente mostra, il progetto StrikeTheStreet ovvero un luogo nell'area pub del centro sociale che proporrà mostre, personali e collettive, di ogni forma espressiva legata alla strada, coinvolgendo i più importanti rappresentanti della scena a livello internazionale.

 

Per l'inaugurazione dello spazio abbiamo avuto un assaggio di tutto ciò che comprenderà StrikeTheStreet attraverso opere realizzate per l'occasione da alcuni dei nomi di maggiore che animano i perimetri sterili delle nostre città:

 

MP5 - LEX - STEN - DIAMOND - JBROCK - # - TO/LET - BOL23 - HOPNN - ALIAS - ALT97 - UNO - MRF - HOGRE - PIBLE - DILDO SOCIETY - ALICE' - THE STICK HEADS - SONE - HONI - SKENE' e tanti altri ancora.

 

Artisti che cercano di dare un senso estetico ai nostri alienati andirivieni cittadini, che si muovono lasciando segni-dono del loro passaggio.
Uno sguardo ampio su ogni forma espressiva che quest'arte comprende: murales, poster art, stencil, stickers, oggetti.
Una sorta di rifugio davvero coerente con questa forma di espressione.
Sì, perché lo Strike stesso è uno spazio rubato allo sfruttamento edilizio dei grandi costruttori che monopolizzano la città e che, anche per la sua struttura (un capannone - relitto industriale), è coerente con lo scenario urbano dove armeggiano gli street artists.

 

Inoltre lo Strike è un punto necessario di sfogo in una zona di Roma (Via Tiburtina-Portonaccio) che viene raggiunta raramente degli echi culturali della città, uno dei tanti quartieri dall'edilizia seriale in cui c'è anche un particolare bisogno di arte.
Quindi, tiriamo un sospiro di sollievo per questo spazio appena nato!
E per chiunque si sia perso l'inaugurazione StrikeTheStreet @ Strike s.p.a. è aperto tutti i giorni dal Martedì al Giovedì.

Giulia Ananìa

 

Gallery:

www.flikr.com/strikets
www.myspace.com/strikets
www.strike-spa.net
info@strike-spa.net



17-11-2008

"Paz e Pert": le tavole in esposizione

"Paz e Pert": le tavole in esposizione

Palazzo Incontro
Via dei Prefetti, 22
dalle 10 alle 19
costo: 6€
Lunedi chiuso

12 Marzo, Liquid Light -Petulia Mattioli

12 Marzo, Liquid Light -Petulia Mattioli

Galleria Giulia, Via della Barchetta 13.
Vernissage con spoken word di Raiz.

Unione tra Arte e Progresso

Unione tra Arte e Progresso

Fino al 4 Marzo
Simone Vinciarelli e Patrizio Piastra
Faenas Cafè

Creativeroom - Gianluca Cavallo

Creativeroom - Gianluca Cavallo

Fino al 7 Marzo
Via Tommaso Campanella, 36
Tel 06 39728186
Fax 06 39728187

Dorothy Circus Gallery

Dorothy Circus Gallery

Via Nuoro, 17
Tel 06 7021179 • 06 70161256
Fax 06 70391661

Claes Oldenburg

Claes Oldenburg

Stoccolma 1929