“Paz e Pert”: i due eroi che non temevano niente

All'indomani degli scontri di Roma e delle scenate di La Russa ad AnnoZero, due parole sulla bella mostra di Palazzo Incontro di Via dei Prefetti

Aridàtece Pertini!

Scrivendo, il pensiero va ad AnnoZero di ieri, per il più scontato dei paragoni tra passato e presente. La misura è ben rappresentata: oggi l'intemerata in diretta televisiva di La Russa, ministro della Repubblica, inferocito dal fatto di essere stato smutandato da uno studente di una trentina d'anni meno di lui; ieri  la telefonata - corredata di richiesta di disegno originale autografo - che Pertini fece al ventitreenne Pazienza, autore della nota copertina del Male in cui il Presidente veniva rappresentato addolorato per il rapimento sardo di De André. C'è un po' tutto, in queste due cifre: da un lato c'è la vicinanza cronologica della guerra partigiana, che disegna un paese coeso nella visione antifascista di una repubblica giovane, rappresentata da un presidente ragazzino di ottantatré anni, ex guerrigliero di libertà; dall'altro il quadro desolante di un'Italia divisa su basi televisive e particolaristiche, dipinto nell'ennesima tribuna TV in cui la rappresentanza del futuro italiano (gli studenti) viene trattata per l'ennesima volta con sufficienza da parte dei rappresentanti della Repubblica Immaginata, quella per cui va sempre tutto bene, e che antepone il mutuo da pagare alla proiezione futura del Paese.

Tutto quello che ci rimane è una bella mostra, che - ci piace immaginare - rappresenta il desiderio del paese *reale* di un rapporto sano tra chi incarna il potere e chi lo contesta. Un desiderio che arriva ad immaginare la coppia "Paz e Pert", schierarsi e combattere contro ogni ingiustizia: come dire, il potere rappresentato e il consenso di base impegnati in una battaglia comune.

Forse, se siete nati prima del 1985, riuscite ad immaginarlo. In caso contrario, non abbiate paura, non è colpa vostra: prima o poi recupererete il tempo perduto, e riuscirete ad immaginare un mondo fatto di dialogo e differenze, invece di quello a base di omologazione e chiusura che abbiamo oggi.

La mostra (che CRAK! consiglia a voce piena) si tiene fino al 27 febbraio (a palazzo Incontro, in via dei Prefetti 22 a Roma, tutti i giorni dalle 10 alle 19 tranne i lunedì, il 25 dicembre e l'1 gennaio, ingresso 6 e 4 euro: l'itinerario è stato curato da Vincenzo Mollica e Mariella Pazienza, catalogo Fandango, e presenta circa 90 tavole tratte da Pertini, le storie che Pazienza dedicò al Presidente partigiano, tra il 1978 e il 1987).


Anadi Mishra


17-12-2010

12 Marzo, Liquid Light -Petulia Mattioli

12 Marzo, Liquid Light -Petulia Mattioli

Galleria Giulia, Via della Barchetta 13.
Vernissage con spoken word di Raiz.

Unione tra Arte e Progresso

Unione tra Arte e Progresso

Fino al 4 Marzo
Simone Vinciarelli e Patrizio Piastra
Faenas Cafè

Creativeroom - Gianluca Cavallo

Creativeroom - Gianluca Cavallo

Fino al 7 Marzo
Via Tommaso Campanella, 36
Tel 06 39728186
Fax 06 39728187

Dorothy Circus Gallery

Dorothy Circus Gallery

Via Nuoro, 17
Tel 06 7021179 • 06 70161256
Fax 06 70391661

Claes Oldenburg

Claes Oldenburg

Stoccolma 1929

17 gen/14 marzo: The Goddess Garden

17 gen/14 marzo: The Goddess Garden

MondoPOP International Gallery & Shop
via dei Greci 30 Roma
info@mondopop.it