MASSAWA (Eritreo) Termini

Via Montebello 28
Tel.: 06.481.76.66
Mercoledì chiuso
Carte di credito: tutte
Prezzo: 25 euro

MASSAWA (Eritreo) Termini

CUCINA: 32/40
AMBIENTE:
15/20
SERVIZIO: 17/20
PREZZO:
  18/20

 

82/100

 

 

Gestito in maniera famigliare, padre e due figli, simpatica, le sale sono folkloristiche ma non ridicolmente kitsch e con ammirevole competenza mista a rispetto per il cliente, su tutto si veda la disposizione dei tavoli, belli, comodi con i loro divanetti e poltroncine in legno piene di cuscini, distanziati felicemente uno dall’altro e affiancati da altri utilissimi tavolini “di servizio”, il ristorante eritreo-etiope Massawa è stata per me una piacevole scoperta. E’ come prevedibile a due passi dalla stazione Termini ma non ha nulla del tipico locale accalappia turisti dei ristoranti alle porte delle stazioni di (quasi) ogni capitale europea.
Il menù, sebbene non particolarmente ampio, meriterebbe più di una visita per provarlo nella sua interezza, la breve spiegazione sotto nome della pietanza è scritta in modo da incuriosire e ingolosire anche i più scettici verso questo tipo di cucina etnica, fondamentalmente ancora misconosciuta dalla maggioranza degli italiani.

Si può iniziare con degli antipasti sfiziosi come la sambussa, molto simile alle indiana samosa, i triangolini di pasta fritti ripiene di carne o legumi speziati (si accompagnano con  la mitmita, mix di spezie, generalmente in pasta, molto piccante e il dullot o kibè, un preparato simile al burro con aglio e zenzero), la katagna, cioè un rotolo di injera, il loro pane spugnoso, lievemente asprognolo, sottile ma lievitato, che fa da base e da posata ad ogni cibo, insaporito con verdure e salse varie o le ormai conosciute falafel, comunque sopra la media.

I piatti principali sono tutti o quasi a base di carne: il tradizionale zighinì, l’alichabeghi d’agnello, il dorho, a base di pollo, il mincetabsic, il kifto e lo zhila gored, tre versioni africane della tartare, il semplice tibsi, manzo alla griglia, e il gustoso spriss, un delizioso stufato di vitello, assolutamente il mio preferito. Tutti sempre serviti in un unico, inconsueto, enorme piatto come già detto foderato di injera.

Capitolo contorni: funghi ripieni, purè di bietola, di lenticchie rosse o ceci e l’alichà, un misto di verdure speziato e piccante.

Dolce al sesamo interessante ma nulla più.

Purtroppo la lista dei vini è incomprensibilmente e immeritatamente ridotta all’osso, da ristorante cinese per intenderci, Corvo, Galestro, Santa Cristina e un Pinot grigio appena appena più accettabile.

In conclusione un ottima, originale, forse inaspettata, alternativa di una cena in trattoria.

 

HOMEPAGE RISTOCRAK

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO SU FACEBOOK

PARTECIPA AL NOSTRO SOCIAL NETWORK

UNISCITI AL NOSTRO MYSPACE

 


Zelda


28-12-2008

CANTINA TIROLESE (Tirolese)voto 76/100

CANTINA TIROLESE (Tirolese)voto 76/100

Via Giovanni Vitelleschi, 23
Tel: 06 68135297

DA BENITO E GILBERTO (Pesce) voto 79/100

DA BENITO E GILBERTO (Pesce) voto 79/100

Via del Falco 19
Tel.: 06.6867769

ALCHEMILLA (Creativa) voto 80/100

ALCHEMILLA (Creativa) voto 80/100

Via di San Giovanni in Laterano 220
Tel.: 06.772.03.202

Da ALFONSO (Cous Cous)- voto 70/100

Da ALFONSO (Cous Cous)- voto 70/100

Via Brescia, 23
tel. 06.976.12.215

ALL’ORO (Cucina D'Autore) voto 86/100

ALL’ORO (Cucina D'Autore) voto 86/100

Via Eleonora Duse 3
Tel.: 06.97996907

TRATTORIA DELL’OMO (Trattoria) v. 78/100

TRATTORIA DELL’OMO (Trattoria) v. 78/100

Via Vicenza 18
Tel: 06.490411